Abitudini tossiche : comportamenti che consumano energia

Abitudini tossiche:

10 comportamenti che consumano energia

 

Una serie di abitudini che ci causano disagio e riducono la nostra salute anche se non ce ne rendiamo conto.

 

abitudine tossiche

 

 

Le abitudini tossiche sono una serie di comportamenti che ti rendono una persona infelice attraverso le tue routine.

E ‘comune per alcune persone di incolpare la loro sfortuna per alcuni eventi spiacevoli, e mentre questo a volte può essere il caso, altre volte sono le nostre abitudini che ci portano lungo la strada dell’amarezza.

Nell’articolo di oggi, esaminiamo dieci abitudini tossiche che possono ostacolare il vostro benessere e l’equilibrio emotivo.

 

Comportamenti che consumano energia

 

Ci sono un certo numero di abitudini tossiche che ci sono solo per inerzia, ma in realtà non ci fanno bene.

Sono queste abitudini che più le pratichiamo, più è difficile voltarci le spalle e cambiare.

Se le cose vanno bene, è facile sentirsi bene; d’altra parte, quando le cose vanno male, è difficile uscire da quel circolo vizioso.

Ecco perché spesso pensiamo che le disgrazie si incontrino sempre. Se tutto va storto, non stai facendo qualcosa di sbagliato?

È chiaro che non è possibile essere sempre felici, ma è possibile adottare abitudini che favoriscono il benessere e la felicità di tutti.

Lottare per i propri sogni, passare del tempo con la famiglia o prendersi cura degli amici sono comportamenti che alla fine ci avvantaggiano.

Abitudini tossiche che ti rendono tremendamente infelice

Ma quali sono queste abitudini tossiche che rubano la nostra energia?

Quali abitudini o comportamenti ci rendono infelici? Le risposte a queste domande sono riportate di seguito:

 

 

1. Concentrarsi su ciò che non hai

 

Uno dei grandi mali dell’essere umano è quello di desiderare costantemente cose che non si hanno.

Spesso sottovalutiamo ciò che abbiamo e sopravvalutiamo ciò che non abbiamo.

Questo non accade solo con le cose materiali, alcune persone soffrono anche con il loro partner.

La vera felicità si trova dentro di sé, perché quando si ha ragione con se stessi e si lotta per i propri desideri più profondi, non si ha bisogno di nient’altro.

E’ questo il modo per trovare la pace interiore, anche se, naturalmente, dobbiamo soddisfare alcune esigenze.

 

 

2. Negare la realtà

 

Negare la realtà è qualcosa che le persone che hanno paura dell’incertezza ed evitano di affrontare i problemi spesso fanno molto.

Questa paura è alimentata dall’insicurezza, che rende la persona incapace di superare le sfide che si trova ad affrontare nel prevedere un fallimento inevitabile.

Un’elevata fiducia in se stessi determinerà se agiamo con coraggio, e non tutti si fidano delle possibilità che hanno di vincere nelle situazioni di vita.

Le persone con il coraggio e l’alta fiducia in se stesse sono più felici, e queste persone non negano la realtà.

Può essere più per fare scuse se si è licenziati dal lavoro che per ammettere che si può aver fatto qualcosa di sbagliato.

Quindi, smettete di guardare da un altra parte in modo sistematico e assumete che parte della responsabilità per le cose che vi accadono possono essere colpa vostra.

 

 

3. Incriminazione degli altri

 

Negare la realtà significa anche incolpare gli altri, perché è un modo per non dover riconoscere che siamo noi che dobbiamo cambiare.

Ad esempio, se non hai superato un esame o una materia universitaria, è più facile incolpare l’insegnante e il suo metodo di insegnamento piuttosto che ammettere che non hai studiato abbastanza e che non hai avuto la serietà e la perseveranza di spendere 20 minuti al giorno a rivedere alcuni concetti.

Incolpare gli altri ti impedisce di imparare dagli errori ed è quindi un’abitudine tossica.

 

 

4. Non lasciare la zona comfort

 

La zona comfort è uno stato d’animo che ti fa preferire stare in un posto che pensi sia più sicuro, ma questo posto non ti permette di crescere e svilupparti.

Può sembrare un bel posto, ma a lungo andare vi renderà infelici; in cambio di non vivere momenti puntuali di stress e frustrazione, atterreremo sulla stagnazione emotiva.

La zona di comfort è un’area dove ci si blocca, e stare lì per paura di ciò che il futuro contiene è un’abitudine tossica.

 

Ti può interessare: Resistenza al cambiamento

 

 

5. Passa molto tempo a temere il “che cosa diranno”?

 

Le persone infelici dipendono dagli altri perché cercano sempre l’approvazione degli altri.

Trascorrono troppo tempo a pensare a ciò che gli altri penseranno di loro e se ciò che faranno sarà di loro gradimento.

Questo va contro il benessere, perché per essere felici bisogna perseguire i propri obiettivi e non quelli degli altri.

Ad esempio, è una cattiva scelta studiare una carriera solo perché tuo padre vuole che studi quella determinata carriera, perché non ti riempirà mai le proprie aspettative.

 

 

6. Vivere con l’autopilota

 

Oggi è comune vivere con l’autopilota.

Questo significa che si passa attraverso la vita senza fermarsi a pensare a ciò che stiamo realmente facendo, senza prestare attenzione al momento presente.

Questo tipo di comportamento rende le persone estremamente infelici, perché ci fa vivere lontano dalla realtà, immerso nelle nostre aspettative e lontano dal poter godere del qui e ora.

Per rafforzarsi di fronte alla vita è necessario trovare la connessione con se stessi.

 

 

7. Aggrapparsi alle emozioni negative

 

Se è sbagliato vivere delle aspettative, cioè del futuro, è sbagliato anche vivere dal passato.

La rabbia e il risentimento sono emozioni che sono spesso legate al vivere in momenti che sono già accaduti.

Sperimentare queste emozioni è negativo per il nostro benessere, e non rubano molta energia.

Per essere felici, bisogna accettare le esperienze passate e andare avanti.

 

 

8. Non dormire bene

 

Una scarsa igiene del sonno ha effetti molto dannosi sulla nostra salute, non solo in termini di aspetti fisici, ma anche in termini di effetti psicologici.

Non dormire bene influenza il nostro rendimento sul lavoro, il nostro umore e, naturalmente, la nostra salute generale.

 

 

9. Farsi le vittime.

 

Essere vittima è un’abitudine tossica.

Le persone con questo tipo di comportamento sempre lamentano e hanno un atteggiamento negativo nei confronti dei problemi.

Questo comportamento tossico non ci permette di imparare dalle esperienze passate e ci stagna.

Per affrontare la vita, è necessario assumersi la responsabilità di fronte alle situazioni che possono presentarsi ed è necessario lasciare da parte la vittimismo.

 

 

10. Mangiare male

 

Se non dormire bene ha un effetto negativo sul nostro rendimento quotidiano e il livello di energia, mangiare male influisce negativamente anche le nostre emozioni e la nostra salute.

Infatti, una cattiva alimentazione causa obesità e molti gravi problemi fisici, come i problemi cardiaci, che possono anche portare a problemi di autostima, insicurezza, ecc.

 

E tu ? Vuoi fare qualche cambio nella tua vita con qualche abitudine tossica ?

Lascia il tuo commento

 

Ti può interessare:  Come aumentare la fiducia in se stessi 

Visita il nostro BLOG

 

Mundo Meditar

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja