10 metodi di studio efficaci prima dell’esame

10 metodi di studio efficaci prima dell’ esame

 

immagine di mundo meditar della categoria lavoro-studio, ridurre lo stress

 

Diverse tecniche e strategie per ottenere il massimo dalle ore di studio.

Nei sistemi educativi della maggior parte dei paesi, l’ esame è il momento in cui il nostro apprendimento diventa un compito di tutto o niente.

Giorni o anche settimane di lezioni e di autoapprendimento possono fallire se non riusciamo a superare i test che ci vengono dati.

Ecco perché padroneggiare bene i metodi di studio è molto importante quando si tratta di sfruttare al meglio le nostre conoscenze e competenze.

 

Affrontare gli esami difficili

Nel mio primo anno all’università solo mi concentravo a memorizzare, un compito che ho trovato molto noioso, così ho iniziato a cercare altri metodi di studio per gli esami.

Appena ho imparato a padroneggiare queste nuove metodologie (perché non c’è una sola infallibile) i miei voti sono migliorati molto; nella maggior parte delle materie sono salito più di tre punti (su esami con un punteggio massimo di 10).

La verità è che dubito che avrei ottenuto così buoni voti senza queste tecniche di studio; l’ Università è dura e a quel tempo dovevo capire e assimilare molte informazioni.

Era chiaro che i metodi di studio hanno funzionato per me, e penso che possano essere utili anche per chiunque abbia bisogno di superare gli esami. Ecco perché ho deciso di condividerli.

 

Le migliori tecniche e metodi di studio

 

Il consiglio che spiegherò sarà utile per qualsiasi argomento: esami normali, per esami per concorsi, inglese, ecc. Tuttavia, questi metodi di studio non sono la panacea della pigrizia: lo sforzo e la perseveranza sono la base del successo!

 

1. Premi

Pensare all’immagine che avete 2-3 ore di studio davanti a voi è, diciamo, poco stimolante…..

Ma c’ è un modo per renderlo meno pesante:

Prendete una pausa ogni 50-60 minuti e fate qualche attività che vi piaccia per 10 minuti: guardare la TV, leggere, fare esercizio, ecc.

Si tratta di sapere che lo sforzo non sarà sovrumano, ma l’ opposto; si tratta di combinare lo sforzo dedicato allo studio con attività piacevoli o di svago, in modo da associare inconsciamente lo studio con qualcosa di positivo e sopportabile.

 

2. Fuori con distrazioni!

Sei lo studente classico che è in classe guardando facebook ogni minuto o scarabocchiando sui fogli?

Non avere paura, ci sono molti di loro. Sono gli stessi che studiano 1 ora su 4.

Questo perché ci vogliono quasi 10 minuti per raggiungere uno stato di concentrazione totale.

A questo punto, se attiva o passivamente questo processo di concentrazione viene interrotto, dovrete ricominciare il processo.

E cosa possiamo fare per evitare la distrazione?

Evitare i social network, nascondere il telefono cellulare o spegnerlo, allontanarsi dalla TV, ecc.

Si tratta di piccoli dettagli che, anche se sembrano insignificanti, sono importanti.

Questo metodo di studio può essere riassunto così: quando ti tocca riposare, riposa e non ti complicare la vita, ma quando è il momento di studiare, non devi fare qualcos’altro.

 

3. Musica da concentrare

Saremo d’accordo che mettere su heavy metal o brani elettronici per studiare funziona per pochissime persone…

ma nonostante la credenza popolare che quando si tratta di studiare non c’ è bisogno di ascoltare musica, ci sono certe melodie e suoni che possono aiutare a raggiungere uno stato di relax e concentrazione.

Si può provare, ad esempio, con brani musicali per la meditazione o brani che aiutano proprio ad essere concentrati.

Qui ti lascio un brano del nostro canale YouTube che aiuta alla concentrazione.

 

 

Altri suggerimenti per studiare con musica:

Evitare di riprodurre la canzone tipica orecchiabile, o uno che ti piace molto.

Scegli una playlist di almeno 50 minuti, in modo da non dover cercare brani dopo un po’ di tempo.

La radio no!. La voce dei presentatori può diventare irritante quando si tratta di studiare.

 

4. Studiare in anticipo

Nell’università non ho mai studiato il giorno prima dell’ esame, né nello stesso giorno.

Né per gli esami più importanti come i finali.

La chiave è studiare mesi in anticipo, un po’ ogni giorno.

Se si studia un esame che si ha in due mesi di tempo per un’ ora o due al giorno, si è garantito il successo.

Le informazioni saranno strutturate nella vostra mente per il lungo termine, saranno conservate a lungo e potrete usarle ogni volta che ne avrete bisogno.

Se si studia in fretta il giorno prima, o due o tre giorni prima, si può approvare, ma la conoscenza non sarà ben fissato e si finirà per dimenticare tutto.

Le cose diventeranno difficili per voi in futuro, quando gli insegnanti suppongano che vi ricorderete dei contenuti delle lezioni precedenti.

 

5. Mappe mentali

Una mappa mentale è un’ immagine schematica utilizzata per rappresentare parole, idee o concetti collegati intorno ad un’ idea centrale.

Le mappe mentali sono un ottimo metodo per memorizzare le informazioni. Lo consiglio!

 

6. Fare esercizio fisico

Anche se può sembrare che non sia così, l’ esercizio fisico può far parte dei metodi di studio.

Secondo uno studio dell’ Università dell’ Illinois, fare 20-30 minuti di esercizio prima di un esame migliora la concentrazione.

Molte volte, prima di un esame mi sono recato in palestra per distendermi, dopo tutto avevo studiato con largo anticipo e potevo permettermi il lusso (come premio).

Dal mio punto di vista è un grande errore pensare che il giorno dell’ esame o il giorno prima sia necessario passarlo a studiare fino all’ultimo minuto.

Si dovrebbe concedersi il tempo di riposare e allenare i muscoli per essere nella migliore condizione fisica possibile prima di stare sotto pressione da un esame. Siamo esseri umani!

 

7. Cambia luogo di studio

Se cambiate i luoghi in cui studiate, migliorerete la vostra concentrazione e sarete in grado di conservare più dati.

Questo perché studiare nello stesso luogo, di forma attiva o passiva, finisce per irritarci.

L’introduzione di nuove variabili nello studio rompe quella routine e ci dà un palloncino di ossigeno da studiare.

Una buona opzione sarebbe quella di alternare tra la vostra casa e varie biblioteche pubbliche.

 

8. Mangiare bene e sano

La fame vi renderà senza energie e distratti.

Vi consiglio di mangiare qualcosa prima di studiare, in particolare mandorle (contenenti fenilalanina, che stimola i neuroni) e barbabietola (uridina mono-fosfato aiuta a migliorare le capacità cognitive).

 

9. Mantenere uno spirito positivo!

Pensiero positivo è un grande aiuto per ottenere buoni voti.

Molti compagni, quando danno troppa importanza ai risultati, preoccupati in modo sproporzionato per quello che fanno e sperimentano scoppi di ansia prima degli esami, che li condiziona e li tiene distratti (la profezia auto-realizzazione).

Ecco perché è importante rimanere calmi e avere un atteggiamento positivo.

Inoltre, essere pessimisti sui risultati che otterremo ci fornisce una scusa per smettere di lottare.

Si tratta di un fenomeno simile a quello noto come impotenza appresa.

 

10. Esami falsi

Simulare un test con la simulazione è spesso più utile che leggere o sottolineare testi.

Pensate a possibili domande logiche (che probabilmente coincideranno con quelle del test vero e proprio) e vi aiuteranno a regolare l’ansia precedente, in quanto il test “reale” sarà solo uno dei tanti.

Inoltre, fare esercitazioni di prova è uno dei metodi di studio più utili perché vi aiuta a scoprire lacune e debolezze nelle vostre conoscenze.

 

Sono sicura che con queste tecniche il tuo prossimo esame sarà molto meno stressante.

Per saperne di più e altri consigli, visita il nostro BLOG

Mundo Meditar

Articolo
Data creazione
Nome articolo
10 metodi di studio efficaci prima dell'esame
Punteggio
51star1star1star1star1star

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja