Pace interiore

Pace interiore: che cos’è e 5 consigli su come raggiungerla

 

 

pace interiore

 

Questo concetto legato alle varie tradizioni asiatiche si riflette nella psicologia.

 

Il concetto di pace interiore è spesso usato in modo informale in tutti i tipi di contesti.

 

Mentre questa è un’idea che è spesso associata ad alcune tradizioni orientali legate al buddismo e alla sua idea di illuminazione, c’è anche un’interpretazione secolare di questo fenomeno.

Uno che può essere affrontato dalla psicologia, lasciando dietro di sé le connotazioni religiose del termine, e che ha a che fare con un modo di vivere la vita che molte persone aspirano a raggiungere.

In questo articolo analizzeremo brevemente che cos’è la pace interiore e che cosa sappiamo su come raggiungere quello stato d’animo.

 

Che cos’è la pace interiore?

 

La pace interiore è uno stato cognitivo ed emotivo legato ad una sensazione di benessere e calma, che a sua volta definisce il nostro modo di comportarci.

Questa idea affonda le sue radici in alcune filosofie di vita orientali, legate a religioni come il buddismo e il taoismo, che si caratterizzano per la rivendicazione di una mentalità di non azione.

Come la mentalità occidentale è caratterizzata dal desiderio di trasformare l’ambiente in modo che si adatti agli interessi umani, così anche in Asia ha prevalso una cultura della negazione, del tentativo di non discostarsi dai modi naturali e umili di agire, per non alterare l’ordine delle cose.

Così, la pace interiore nel suo senso tradizionale è un riflesso dell’ordine in cui dovremmo idealmente vivere:

un’espressione del fatto che troviamo armonia nel nostro modo di percepire l’ambiente e, quindi, nel nostro modo di agire e di pensare.

Naturalmente, ogni tradizione religiosa l’ha definita a modo suo, ma in generale tutti condividono l’enfasi sulla non azione.

 

Il rapporto con il desiderio

 

La pace interiore è a volte erroneamente concettualizzata come l’assenza di preoccupazioni o paure, cioè dissociata da qualsiasi disposizione mentale negativa legata alle paure e all’ansia.

Tuttavia, tradizionalmente, la pace interiore non è stata definita come l’assenza di questi fattori con un impatto emotivo negativo.

E’ caratterizzato anche dal fatto che non ci sono grandi desideri o, in generale, tensioni psicologiche che ci spingono ad agire sul nostro ambiente nel perseguimento di un obiettivo specifico.

 

Come sviluppare questo stato psicologico di benessere

 

La pace interiore può essere associata al benessere e alla sensazione che non ci siano grandi conflitti da risolvere nel nostro ambiente immediato.

Con questo in mente, le migliori misure per lo sviluppo della pace interiore sono le seguenti.

 

1. Condurre uno stile di vita sano

 

È impossibile sentirsi bene psicologicamente se conduciamo uno stile di vita che rovina la nostra salute.

Pertanto, è necessario essere chiari che dobbiamo mangiare una dieta sana ed equilibrata, dobbiamo fare regolare esercizio fisico moderato, e dobbiamo dormire per le ore corrispondenti in modo che, tra le altre cose, il nostro sistema nervoso può rigenerarsi.

 

2. Rispondere alle tue esigenze di base

 

Per raggiungere la pace interiore, è necessario aver preso in considerazione i bisogni fondamentali, quelli che hanno a che fare con un sostentamento materiale e costante per vivere:

Una casa, cibo, relazioni e altre disposizioni vitali, come l’accesso all’energia, modi di regolare la temperatura in modo che ci si adatti ad essa, ecc.

Pertanto, molte persone hanno bisogno di risolvere la loro situazione finanziaria prima di poter prendere in considerazione il raggiungimento di questo benessere psicologico.

Cercare di raggiungere la pace interiore in mezzo alla povertà, oltre ad essere inefficace, banalizza l’importanza di minimi materiali che fanno dignitosa la vita umana.

 

3. Evita inutili drammi

 

Molte delle preoccupazioni quotidiane degli esseri umani sono problemi totalmente illusori creati da se stessi.

Ad esempio, la necessità di essere apprezzati da tutti, o di seguire il percorso di carriera che gli altri si aspettano da se stessi, o l’ossessione di avvicinarsi il più possibile ai canoni della bellezza …

Rinunciare a questi obiettivi imposti artificialmente è un atto liberatorio che ci porta più vicini alla pace interiore.

 

4. Concilia te stesso con le tue imperfezioni

 

La perfezione esiste solo in matematica.

La realizzazione è caratterizzata dalla imperfetta, e come parte di essa, non ci si dovrebbe aspettare di inserirsi perfettamente negli stampi di ciò che è considerato ideale.

Essere consapevoli che, per quanto cambiamo, non saremo mai totalmente perfetti ci rende più sensibili e capaci di adattarci alle circostanze, ma ci rende anche più propensi a ritrovarci in pace.

 

5. Non siate ossessionati dall’idea di vendetta.

 

Danneggiare chi ci fa male ci rende schiavi di un circolo vizioso di attacchi che prima o poi ci fa guardare solo al lato negativo della vita.

Perdonare e lasciar andare vecchie offese è il modo migliore per uscire da quelle esperienze rafforzate, dal momento che è il test finale di maturità.

Non ha senso intraprendere la missione di punire costantemente per il semplice fatto di farlo.

 

E tu… senti che puoi trovare la pace interiore con questi consigli ?

Lascia il tuo commento.

 

Ti può interessare: Come rilassare la mente

 

Leggi anche: Vivere nel presente – Vivere nel qui e ora

 

Visita il nostro BLOG

 

Visita il nostro canale YouTube per musica rilassante QUI

 

Mundo Meditar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja