Vivere nel presente – Vivere nel qui e ora

               Cosa fare per vivere nel Qui e ora                       Vivere nel presente

 

vivere nel presente

 

 

Concentrarsi sulle attività attuali è facile se seguiamo queste raccomandazioni di base.

Il nostro ritmo di vita attuale comporta una costante distrazione: luci, suoni, telefoni cellulari, pubblicità, automobili, lavoro, famiglia, ecc.

In breve, dover essere consapevoli di mille cose contemporaneamente.

Questo significa che il tempo in cui possiamo rimanere connessi al presente sta diventando sempre più breve e difficile da trovare.

Molti studi indicano questa come una delle principali cause di stress.

Oltre a tutto ciò che il presente e la società in cui viviamo implicano, c’è la nostra tendenza umana ad ancorarci al passato e a ricordare, spesso con malinconia.

Siamo angosciati dalle situazioni negative, calcolando e ricalcolando le nostre azioni e quelle altrui.

Allo stesso modo tendiamo a preoccuparci del futuro, cercando di pianificarlo nel dettaglio e guardandolo in modo catastrofico, provocando sentimenti di ansia e angoscia con la nostra immaginazione.

Il più delle volte, finiamo per verificare che i nostri piani e pensieri non sono soddisfatti e che non tutto va come avremmo voluto.

 

Come vivere nel presente?

Molte volte ci viene consigliato di vivere nel presente, di concentrarci e godere di ogni momento e delle piccole cose della vita.

Ma cosa c’è nel presente?

E, cosa più importante, come si fa?

La risposta è più semplice di quanto sembri: si tratta solo di essere presenti, consapevoli e anche responsabili del momento presente.

Ciò che è accaduto un attimo fa appartiene ormai al passato.

Vivere nel presente significa lasciare da parte le distrazioni per concentrarsi sul qui e ora.

È possibile iniziare subito, come si legge queste righe….

 

1. Che cosa percepiscono i vostri sensi?

Come è l’ambiente che ti circonda?

Fai attenzione allo spazio in cui ti trovi, alle persone che ti circondano, all’illuminazione, ai colori.

È rumoroso? Qual è la temperatura?

 

2. Come ti senti fisicamente?

Guarda il tuo corpo, sei comodo o scomodo?

Quali parti del corpo sono a contatto con l’ambiente che le circonda?

Quale emozione predomina in te? Sei in qualche dolore?

Concentrati sulla respirazione e sul battito cardiaco. Quali sono i tuoi sentimenti?

 

3. A cosa stai pensando?

Cosa stai immaginando, anticipando o pianificando in questo momento? Di cosa ti preoccupa?

Sei davvero nel presente o sei nel passato o nel futuro?

 

Lascia andare i pensieri

E’ molto importante sapere che la stragrande maggioranza delle cose che ci vengono in mente immaginate, il che ci fa avere pieno potere su di loro.

Proprio come si è in grado di portare i pensieri alla vostra mente, si è in grado di lasciarli andare.

Essere consapevoli che sono semplicemente pensieri, soprattutto quando ci causano angoscia, è il modo in cui possiamo lasciarli passare.

Il pensiero può essere un ottimo compagno quando riusciamo a focalizzarlo sul presente e sulla realtà, offrendoci diverse alternative per rispondere ai problemi e alle situazioni che ci troviamo ad affrontare ogni giorno.

Collegandoci con il presente in questo modo, facendo una pausa per fare questo esercizio, possiamo prendere decisioni basate su come ci sentiamo davvero con il nostro momento presente.

Ogni volta che vogliamo, quando ci sentiamo stressati, tristi, preoccupati … possiamo fare le tre domande di cui sopra per ritrovare il contatto con l’ambiente e concentrarsi sul qui e ora.

Potremmo anche essere incoraggiati a fare di questa revisione una routine, fino a quando non ci abitueremo.

 

È difficile vivere nel presente, ridicolo vivere nel futuro, e impossibile vivere nel passato. Nulla è così distante quanto un minuto fa.
(Jim Bishop)

 

Un esempio: l’esercizio della frutta per abituarsi a vivere nel presente

Vi proponiamo un piccolo esercizio di piena attenzione o consapevolezza che può aiutarvi a stimolare e focalizzare la vostra attenzione sui vostri sensi.

Prendete una frutta, o qualsiasi altro cibo che ti piace.

Prima di tutto guardatelo con attenzione e guardate le sue caratteristiche visive, come il colore o la taglia.

Chiudete gli occhi e analizzate la sua consistenza. Infine, metterlo in bocca ed esplorare il suo gusto.

Lasciatevi trasportare dalle sensazioni che genera nella lingua, nel palato e nei denti.

Concentratevi a vivere tutte queste sensazioni al massimo.

 

Ti può interessare:  Vivere nel presente

 

E tu? vivi nel presente? sei nel qui e ora?

Lasci il tuo commento e dimmi, cosa fai per essere presente nel qui e ora?

 

Mundo Meditar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja