Come lo yoga cambia il corpo

Come lo yoga cambia il corpo

 yoga


Cosa dovete sapere prima dello yoga

Ci sono benefici fisici per praticare yoga regolarmente.

Qui ci sono sei dei più importanti benefici dello yoga

Ci sono così tanti benefici dello yoga a livello fisico, mentale ed emotivo che si dice che la sua pratica regolare può cambiare la nostra vita.

Dieci minuti al giorno prima di andare a dormire sono sufficienti per migliorare le nostre abitudini di sonno.

Inoltre, praticando più a lungo, raggiungeremo un profondo stato di benessere e cominceremo a vedere i benefici che ci stimoleranno ad andare avanti.

A poco a poco cominceremo ad essere più consapevoli non solo del corpo e della mente, ma anche dei loro bisogni, che ci aiuteranno a capire quali asana (posture) sono migliori per noi in un determinato momento.

Praticare yoga regolarmente è un ottimo modo per alleviare lo stress e le tensioni che si accumulano e che prendono il loro pedaggio su di noi sia fisicamente che mentalmente.

Oggi ci concentreremo sui benefici fisici che possiamo ottenere:

 

Migliora la respirazione.

Lo yoga ti insegna a respirare bene.

La respirazione nota come addominale o diaframmatica, che in inspirazione inizia nell’addome e continua nella zona intercostale e termina nella clavicola, e nell’espirazione segue il percorso inverso, aumenta l’ossigenazione delle cellule.

Le Asane, combinate con una corretta respirazione, migliorano la circolazione sanguigna, che ha un effetto positivo sul cervello, sugli organi vitali e sulle estremità.

Respirare profondamente e a ritmo lento equilibra il sistema nervoso, rallenta la frequenza cardiaca e rilassa i muscoli.

 

Rafforza il sistema immunitario

Yoga aiuta a ridurre il livello di cortisolo, (l’ormone dello stress), è stato dimostrato che alti livelli di cortisolo possono causare sbalzi d’umore, aumento di peso, pressione alta, sonno e problemi digestivi, tra gli altri.

Inoltre, alti livelli di cortisolo nel sangue causano cambiamenti nel sistema immunitario.

Influenzando direttamente questo ormone, la pratica dello yoga aumenta la nostra resistenza alle malattie e alle infezioni.

 

Aumenta la flessibilità

Uno dei primi cambiamenti positivi che si vedono quando si inizia a praticare lo yoga è una maggiore flessibilità, che è molto importante perché, tra le altre cose, aiuta a prevenire le lesioni.

È probabile che all’inizio il corpo sia rigido, cosa che si percepisce più chiaramente nelle torsioni, ma, con costanza, queste posture sono i migliori alleati per aumentare la flessibilità.

È inoltre è importante aumentare gradualmente la durata delle asane.

È fondamentale prendersi cura della propria dieta, che deve essere ricca di minerali come zolfo e magnesio e grassi Omega 3.

Con l’aumentare della flessibilità, molti dei dolori muscolari causati dalla tensione e dalla cattiva postura scompaiono.

 

Migliora l’equilibrio

Per raggiungere l’equilibrio nelle posture, è necessario esercitare la coscienza sul corpo.

Solo con un buon allineamento si può mantenere un’asana che richiede un certo livello di equilibrio.

Quando si pratica yoga, è importante mantenere la concentrazione nelle sensazioni prodotte da ogni postura, essere presenti in ogni momento, e apportare le correzioni necessarie per migliorare.

Con l’esperienza, il corpo imparerà come un piccolo aggiustamento può ristabilire l’equilibrio in una postura.

Con il miglioramento dell’equilibrio, la nostra flessibilità migliora, così come le articolazioni traggono beneficio da questo tipo di esercizio.

 

Rinforza i muscoli e le ossa

Avere una muscolatura definita non solo migliora l’aspetto fisico, ma protegge anche le ossa, previene le lesioni e previene malattie come l’artrite, inoltre, migliorando la coordinazione si riducono le cadute negli anziani.

Lo yoga aiuta a rafforzare i muscoli ma, a differenza del lavoro in palestra, impedisce all’acido lattico di accumularsi nel corpo, causando affaticamento e dolore, e non riduce la flessibilità, che è così importante per la pratica dello yoga.

Per quanto riguarda le ossa, lo yoga ha dimostrato di aiutare a rafforzarle e a rallentare la perdita ossea.

È inoltre essenziale prevenire lesioni e fratture, soprattutto nelle persone affette da osteoporosi.

Lo yoga migliora la postura e influisce anche sulla salute della colonna vertebrale ottenendo le sostanze nutritive necessarie dai dischi che separano le vertebre.

 

Bilancia il sistema nervoso

Infine, lo yoga stimola il rilassamento, rallenta la respirazione e aiuta ad equilibrare il sistema nervoso autonomo, composto dal sistema nervoso simpatico (SNS) e dal sistema nervoso parasimpatico (SNP).

Lo yoga attiva il SNP, che favorisce il rilassamento, riduce la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna e facilita il recupero da situazioni stressanti.

Uno dei segreti dello yoga documentato in numerosi studi è che, combinando posture dinamiche con il rilassamento, è molto più efficace come strumento per combattere lo stress di qualsiasi esercizio di rilassamento che non è accompagnato da nessuna pratica dinamica.

In questo modo è anche possibile mantenere l’equilibrio del sistema nervoso.

 

Lascia il tuo commentario e scriviti per ricevere premi e video gratis

Per saperne di più entra sul nostro BLOG

Ti può interessare: Che cos’è il Kundalini Yoga ?

Ti può interessare; Come fare YOGA a casa ?

Mundo Meditar

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja